Schema per scrivere un libro: come organizzare le idee, i personaggi e la trama

Hai sempre sognato di scrivere un libro, ma non sai da dove iniziare? Ti senti sopraffatto dalla quantità di informazioni e di possibilità che hai a disposizione? Ti manca una guida che ti aiuti a strutturare la tua storia in modo chiaro e coerente? Se la risposta è sì, allora questo articolo fa per te. In questo spazio del Blog L’Argonauta parleremo dello schema per scrivere un libro, ovvero di un metodo che ti permette di organizzare le tue idee, i tuoi personaggi e la tua trama in modo logico e ordinato. Lo schema per scrivere un libro è uno strumento utile per chi vuole scrivere un romanzo (su cui ci soffermeremo in questo articolo), ma anche per chi vuole scrivere un saggio, una biografia, una raccolta di racconti o qualsiasi altro tipo di libro. Lo schema ti aiuta a definire il tuo obiettivo, il tuo genere, il tuo pubblico, il tuo punto di vista, il tuo tempo e il tuo stile. Lo schema ti aiuta anche a creare dei personaggi credibili e interessanti, a costruire una trama avvincente e a evitare le incongruenze e le ripetizioni.

Perché usare uno schema per scrivere un libro

Usare uno schema per scrivere un libro ha molti vantaggi. Ecco alcuni dei principali:

Ti fa risparmiare tempo. Se hai già in mente una visione generale della tua storia, non dovrai perdere tempo a inventare cose sul momento o a correggere errori. Potrai concentrarti sulla scrittura vera e propria, senza interruzioni o blocchi.

Ti fa risparmiare fatica. Se hai già uno schema per scrivere un libro, non dovrai affrontare il problema della pagina bianca o della mancanza di ispirazione. Avrai sempre un punto di riferimento a cui tornare quando ti senti perso o confuso.

Ti fa guadagnare qualità. Se hai già uno schema per scrivere un libro, potrai offrire al tuo lettore una storia ben strutturata, coerente e originale. Potrai evitare le trappole dei cliché, dei luoghi comuni e delle banalità. Potrai creare delle emozioni, delle sorprese e delle soddisfazioni nel tuo lettore.

Come fare uno schema per scrivere un libro

Non esiste uno schema per scrivere un libro universale e valido per tutti. Ogni autore ha il suo metodo e la sua preferenza. Tuttavia, ci sono alcuni elementi che possono aiutarti a fare uno schema per scrivere un libro efficace e personalizzato. Ecco alcuni passi che ti consiglio di seguire:

Definisci il tuo obiettivo. Prima di iniziare a scrivere, devi sapere perché vuoi scrivere un libro. Qual è il messaggio che vuoi trasmettere? Qual è il valore aggiunto che vuoi offrire? Qual è il risultato che vuoi ottenere?

Scegli il tuo genere. Il genere è la categoria letteraria a cui appartiene il tuo libro. Esistono molti generi diversi, come il romanzo storico, il romanzo giallo, il romanzo rosa, il romanzo fantasy, il romanzo horror, etc. Il genere ti aiuta a definire le caratteristiche della tua storia, come l’ambientazione, lo stile, il tono e le aspettative del lettore.

Identifica il tuo pubblico. Il pubblico è l’insieme delle persone a cui ti rivolgi con il tuo libro. Il pubblico può essere definito in base all’età, al sesso, agli interessi, al livello culturale e molto altro ancora. Il pubblico ti aiuta a scegliere il linguaggio, i contenuti e la forma del tuo libro.

Stabilisci il tuo punto di vista. Il punto di vista è la prospettiva da cui racconti la tua storia. Puoi scegliere tra la prima persona, la seconda persona o la terza persona. Il punto di vista ti aiuta a creare un legame con il lettore, a mostrare i pensieri e le emozioni dei personaggi, a gestire le informazioni e a creare effetti narrativi.

Imposta il tuo tempo. Il tempo è la dimensione temporale in cui si svolge la tua storia. Puoi scegliere tra il presente, il passato o il futuro. Il tempo ti aiuta a creare un’atmosfera, a dare credibilità alla tua storia, a creare contrasti e parallelismi e a usare i tempi verbali in modo appropriato.

Scegli il tuo stile. Lo stile è il modo in cui scrivi il tuo libro. Lo stile dipende da molti fattori, come il vocabolario, la sintassi, la punteggiatura, i dialoghi, le descrizioni, etc. Lo stile ti aiuta a esprimere la tua personalità, a differenziarti dagli altri autori, a coinvolgere il lettore e a trasmettere il tuo messaggio.

Crea i tuoi personaggi. I personaggi sono le persone che popolano la tua storia. I personaggi devono essere credibili, interessanti e coerenti. Per creare i tuoi personaggi, devi definire il loro nome, il loro aspetto fisico, la loro personalità, la loro storia, i loro obiettivi, i loro conflitti, le loro relazioni, etc.

Costruisci la tua trama. La trama è l’insieme degli eventi che compongono la tua storia. La trama deve essere avvincente, logica e originale. Per costruire la tua trama, devi definire l’inizio, lo sviluppo e la fine della tua storia. Devi anche definire i nodi narrativi, ovvero i momenti chiave che cambiano il corso della storia.

Esempi di schemi per scrivere un libro

Per darti qualche spunto, ecco alcuni esempi di schemi per scrivere un libro che sono stati usati da alcuni scrittori famosi:

Schema per scrivere un libro: Il viaggio dell’eroe. Questo schema è basato sulla teoria di Joseph Campbell, che ha individuato una struttura comune a molte storie mitologiche e leggendarie. Questo schema prevede che il protagonista sia un eroe che deve affrontare una serie di prove per raggiungere un obiettivo o una trasformazione. Alcuni esempi di libri che seguono questo schema sono Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien, Harry Potter di J.K. Rowling e Star Wars di George Lucas.

Schema per scrivere un libro: La piramide di Freytag. Questo schema è basato sulla teoria di Gustav Freytag, che ha analizzato la struttura delle opere teatrali classiche. Questo schema prevede che la trama sia divisa in cinque parti: l’esposizione, l’intreccio, il culmine, lo scioglimento e la conclusione. Alcuni esempi di libri che seguono questo schema sono Romeo e Giulietta di William Shakespeare, Madame Bovary di Gustave Flaubert e Il grande Gatsby di F. Scott Fitzgerald.

Schema per scrivere un libro: La neve in sette passi. Questo schema è stato proposto da Randy Ingermanson ed è basato sul principio del fiocco di neve. Questo schema prevede che lo scrittore parta da una semplice idea e la sviluppi progressivamente in modo sempre più dettagliato e complesso. Alcuni esempi di libri che seguono questo schema sono Il codice Da Vinci di Dan Brown, Hunger Games di Suzanne Collins e Cinquanta sfumature di grigio di E.L. James.

Conclusioni

Scrivere un libro mette alla prova la tua fantasia ma anche e soprattutto le tue strategie. Di sicuro è un viaggio che richiede impegno e creatività, perseveranza e metodo. Partire senza uno schema può essere deleterio e portarti al fallimento. Non a caso ho creato il Metodo ARGO per facilitare la vita a qualsiasi scrittore, che sia navigato o alle prime armi. Ecco perché per scrivere un libro bisogna avere una guida che ci aiuti a organizzare le nostre idee e a strutturare la nostra storia.

In questo articolo ti ho parlato dello schema per scrivere un libro, ovvero di uno strumento che ti permette di definire il tuo obiettivo, il tuo genere, il tuo pubblico, il tuo punto di vista, il tuo tempo e il tuo stile. Ti ho anche mostrato le basi di come creare i tuoi personaggi e costruire la tua trama, seguendo alcuni esempi di schemi per scrivere un libro che sono stati usati da alcuni scrittori famosi.

Spero che queste informazioni ti siano state utili e che ti abbiano ispirato nella tua scrittura. Se vuoi approfondire il tema di come scrivere un libro, ti invio a leggere anche i miei altri articoli sul blog L’Argonauta, dove troverai altre risorse e consigli su come iniziare un libro, esempi di trama, come pubblicarlo e molto altro ancora.

Ti auguro buona scrittura e buona lettura! 😊

Se invece hai voglia di conoscermi e scambiare due parole sull’argomento, puoi prenotare una videocall gratuita con me.

Simone Colaiacomo